Accedi al sito
Serve aiuto?

Il Gruppo Storico "Legio Sine Nomine" nasce nel Maggio 2013 con l'intento di ricreare la vita di un soldato e le tecniche di combattimento della fine del XV secolo, periodo in cui a Firenze iniziano ad essere presenti milizie mercenarie comandate da Condottieri per difendere le grandi famiglie locali che stavano intraprendendo la scalata al governo delle istituzioni cittadine.

Nella Compagnia oltre ai combattimenti all'arma bianca viene prestata molta attenzione alla ricostruzione storica dell'abbigliamento ed equipaggiamento e al suo perfetto inserimento all'interno delle coreografie del gruppo Sbandieratori e Musici, per creare un'emozionante spaccato della corte del Magnifico Lorenzo.

Colori: Come gli Sbandieratori i loro colori principali sono tre: Rosso, Giallo e Nero. Oltre al Grigio e al Marrone dell’acciaio e del cuoio.

Motto: “Ad Impossibilia Parati”; “Pronti all’impossibile”

Anno di Nascita e Breve Storia: Nascita ipotizzabile intorno al 1482. A seguito dello scoppio della Guerra di Ferrara, la tensione fra i vari stati italiani, anche fra quelli che non vi partecipano, torna ad aumentare. Lorenzo de’Medici giudica poco saggio lasciare che i propri sbandieratori continuino a viaggiare senza scorta alcuna. Viene quindi indetto un bando di reclutamento fra le varie compagnie di mercenari al fine di formare una milizia privata; si cercano combattenti pronti ad indossare i colori di Firenze e a difendere le bandiere della città in cambio di una buona paga e di un alloggio. In pochi inizialmente rispondo a questa richiesta, ma quei pochi sono determinati, nascono gli Armigeri della Signoria . “Pochi ma Boni” si dice a Firenze, “Pauci sed Immites” dice Lorenzo al suo araldo!

Valori: Il Soldo! Poi anche l’onore e il rispetto. Una volta che prendono un impegno, dopo essere stati pagati, lo mantengano; dopotutto anche loro rappresentano Firenze, Lorenzo non tollererebbe uno spreco dei suoi fiorini!

Stile: Essendo” prezzolati” mercenari conoscono le basi di utilizzo di un po’ tutte le armi, ognuno poi utilizza quella più consona al suo stile, principalmente la spada a una mano e mezza. Essendo abituati a combattere sul campo di battaglia, ancora non padroneggiano bene però le tecniche schermistiche più cittadine che si stanno sviluppando in quel periodo. Prima di un duello concordano sempre le armi con cui combatteranno.

 

Sbandieratori e Musici Della Signoria di Firenze
Via Celso 5
50139 - Firenze
Firenze - Italia
C.F. / P.Iva: 94135660481
Tel: 055483072
info@sbandieratoridellasignoria.com