Accedi al sito
Serve aiuto?


Sin dai tempi antichi i Tamburini hanno diretto il passo delle truppe appiedate con i ritmi cadenzati delle loro marce.

Il ruolo dei Tamburini veniva svolto principalmente agli inizi delle battaglie dove oltre a regolamentare l'avanzata avevano anche la funzione di impressionare il nemico con il fragore delle pelli percosse, infondendo allo stesso tempo sicurezza e fierezza tra i soldati del proprio esercito.


Anche le Chiarine, lunghe e scintillanti trombe in ottone, dritte e senza pistoni, con le loro note davano il segnale di inizio delle ostilita'durante le battaglie, mentre in epoca medioevale vennero maggiormente utilizzate, accompagnate da tamburi, come richiamo per gride, bandi e proclami, per sottolineare l'arrivo e il passaggio di personaggi illustri o per dare inizio a gare, disfide, feste e banchetti in genere.



Proprio in tali ambiti la tradizione musicale è giunta fino a noi: i Musici infatti accompagnano costantemente le evoluzioni degli Sbandieratori, sia scandendo il ritmo del movimento della bandiera sia contrassegnando con rullate e improvvisi stacchi o cambi di ritmo i vari passaggi delle esibizioni con il drappo, dando vita ad un connubio tra suono e movimento o creando essi stessi complesse coreografie coordinate agli spostamenti degli sbandieratori.



 



Tamburino - Jacques Callot
incisione 1617
Firenze - Uffizi
Sbandieratori e Musici Della Signoria di Firenze
Via Celso 5
50139 - Firenze
Firenze - Italia
C.F. / P.Iva: 94135660481
Tel: 055483072
info@sbandieratoridellasignoria.com